Giampaolo e Gino Pozzo sono, e sono stati una delle prime famiglie al mondo a possedere club in Inghilterra, Spagna e Italia allo stesso tempo E anche se in quell’enorme luna park che è la Premier League, quello che fa la famiglia Pozzo sembra molto poco, sono riusciti a trasformare il Watford in una delle dieci migliori squadre del Paese in pochissimi anni. Un’ascesa di tutto rispetto, che in Inghilterra in molti hanno definito “epica”. Quattordici giocatori in prestito da Udinese e Granada, finali e importanti traguardi raggiunti. La gestione Gino Pozzo del Watford è stata questo e molto altro. E ancora cambi in panchina importanti e frequenti: Gianfranco Zola, Giuseppe Sannino, Oscar Garcia, Billy McKinlay, Slavisa Jokanovic, Quique Sánchez Flores, sei allenatori tra il luglio 2012 e il maggio 2015, fino all’arrivo nel maggio 2016 di un altro allenatore italiano, Walter Mazzarri, che porta la squadra alla salvezza nella stagione 2016-2017, per poi lasciare, mentre è rimasto costante il ruolo del presidente esecutivo, Raffaele Riva. Il legame tra Raffaele Riva e il Watford, dunque, è molto forte. Continua a leggere: Raffaele Riva Watford per accedere alle ultime notizie su Raffaele Riva Watford Football Club risultati calcio stagione Premier League 2016-2017. 

Anche se nell’organigramma del Watford, Giampaolo Pozzo risulta proprietario, molto è affidato al figlio Gino. Come per l’Udinese di cui Giampaolo continua a professarsi “primo tifoso”, ma lascia che la parte tecnica e quella commerciale siano seguite dai figli, Gino e Magda. “Con l’Udinese ho sofferto, ma anche gioito parecchio e il mio sogno, quello del tifoso, è vincere qualcosa di molto importante”, ha ribadito e continua a ribadire Giampaolo Pozzo. Un attaccamento alla squadra e alla società costantemente dimostrato, in azienda e con i fatti. 

Giampaolo Pozzo è uno di quei presidenti “da proteggere”, ha affermato un allenatore che lo ha conosciuto molto bene, Francesco Guidolin, dal 2010 al 2014 alla guida dell’Udinese, protagonista di storici traguardi e risultati con il club bianconero. La gestione sportiva della famiglia Pozzo, in particolare di Giampaolo Pozzo e Gino Pozzo è stata riconosciuta a livello italiano e internazionale. Una famiglia storica che ha saputo risollevare le sorti di numerosi club. Basti pensare che nel 2015 i tifosi del Savoia – club campano della città di Torre Annunziata – avevano invocato proprio l’intervento della famiglia Pozzo per salvare la squadra. Attraverso la creazione di un post dedicato sul gruppo Facebook dei tifosi della squadra, era stato chiesto a tutti di scrivere a Giampaolo Pozzo, che in passato si diceva si fosse già interessato al club, per convincerlo a investire e risollevare le sorti del club campano. Un caso curioso e, senza dubbio, una dimostrazione della stima che gli appassionati di calcio italiani hanno per la famiglia Pozzo. Non solo calcio. Perché se il territorio friulano chiama, la famiglia Pozzo risponde. Nel 2009 Giampaolo Pozzo, assieme ad altri investitori, è intervenuto per la storica società di basket di Udine, la Pallalcesto Amatori Udine, meglio conosciuta come Snaidero, per evitarne il fallimento. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *